Gennaro Esposito

Alza la Testa

I Vigili Urbani più impegnati a dirigere il Sindacato che il traffico

VVUUOgni tanto ripenso alle informazioni che sono emerse sui caschi bianchi napoletani che lasciano effettivamente basiti: circa 400 rappresentanti sindacali su un corpo che conta, circa 1900 addetti, di cui oltre 300 non idonei al servizio in strada, oltre mille ultracinquantenni e di questi oltre la metà ultrasessantenne. Abbondano poi i permessi studio e quelli della legge 104.

Questi i dati, che si commentano da soli, forniti da Ciro Esposito componente del triunvirato al vertice del comando dei caschi bianchi. Da cittadino, prima ancora che da consigliere comunale, credo che abbiamo trovato la risposta ad una delle domande che ci facciamo più spesso, quando siamo imbottigliati nel traffico, ovvero, quando incappiamo in comportamenti abusivi ed illeciti di ogni specie, dai venditori ai parcheggiatori abusivi, alla completa mancanza di controllo del territorio: Dove stanno i Vigili Urbani?

In effetti, un rappresentante sindacale ogni 4,7 vigili mi sembra un po’ troppo e forse sono così tanti perché i sindacati hanno strumentalizzato la funzione della rappresentanza sindacale assegnata non per “meriti ed impegno sindacale” ma per impedire i trasferimenti di loro colleghi, ovvero per opporsi al comando, cosicché ogni ordine non gradito dal Vigile Urbano, potesse essere trasformato in attività antisindacale. 

Ebbene, a Napoli abbiamo l’esempio eclatante per il quale lo stesso concetto di sindacato è andato in crisi ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti e non meraviglia che il Premier Renzi scriva direttamente ai lavoratori, non ritenendo il sindacato un interlocutore qualificato, facendo, quindi, del sindacato ciò che Grillo fa dei partiti con un danno di sistema i cui risultati negativi per la società sono sotto gli occhi di tutti e permarranno a lungo.

Siamo, infatti, distanti anni luce dal modello tedesco, dove il sindacato è nei CDA delle aziende. Ciò che mi fa ancora minimamente sperare, almeno per i Caschi Bianchi, è stato il fatto che la denuncia dell’uso distorto dei permessi sindacali è pervenuta da Emilio Pagano, egli stesso Vigile Urbano e sindacalista dei Caschi Bianchi napoletani, nonché le prime ancora timide reazioni di alcuni rappresentanti che si sono dimessi e di alcuni dirigenti sindacali che hanno essi stessi dichiarato di voler mettere mano riconoscendo, quindi, l’esistenza del problema.

Tra i lavoratori del Comune non Vigili Urbani registro, inoltre, un certo risentimento verso la categoria dei caschi bianchi comunali ritenuti per un certo versi privilegiati sia per la retribuzione sensibilmente più alta, sia per il loro forte potere contrattuale poiché una loro agitazione è in grado di mandare in tilt la città, anche se, a guardare bene, la città non è che dal punto di vista dell’ordine e del controllo non lo sia già in tilt!

Vedo però ancora una reazione timida da parte dell’Amministrazione che, invece, dovrebbe ora più che mai aprire un tavolo sindacale facendo ancora più luce sui dati che ormai è chiaro, i cittadini napoletani, non si possono più permettere né possono essere presi in giro, di modo che, i tanti Vigili Urbani che lavorano sodo e si impegnano, siano messi nella condizione di riscattare l’onore ferito.

Occorre, quindi, che si indichi inequivocabilmente un Comandante munito di tutti i necessari requisiti di legge e di merito senza indugiare in confuse assegnazioni di deleghe a consiglieri che si limitano a dirigere il traffico o spartizioni di capitani in concorso, che non fanno altro che confondere ancora di più le responsabilità, che mai come in un corpo di polizia devono essere assolutamente chiare ed inequivoche.

vedi anche: i furbetti del quartierino dei vigili urbani di Napoli (clikka)

3 commenti su “I Vigili Urbani più impegnati a dirigere il Sindacato che il traffico

  1. Finizio Antonio
    14 maggio 2014

    Il sindacato al servizio dei cittadini. Questa asserzione va cancellata: Il sindacato al servizio dei propri interessi. Questo allontana il cittadino dalle Istituzioni. SVEGLIAMOCI. Non son grillino, ma le cose si cambiano o con le rivoluzioni o cancellando tutto il pregresso. In questo Grillo o chi per esso ha ragione.

    Mi piace

  2. Salvatore Guerriero
    14 maggio 2014

    Fare analisi cosi’ impegnative apprendendo notizie giornalistiche è sempre sbagliato.Forse è arrivato il momento di sentire anche l’altra campana,puo darsi che venga fuori che il “fenomeno” viene tirato in ballo sistematicamente ogni tre o quattro anni,con esiti sempre simili,ma nessuno si domanda del perche’di questi fenomeni.Caro consigliere si faccia promotore di invitare i sindacati verra’ fuori un bel spaccato di malagestione

    Mi piace

    • gennaro esposito
      14 maggio 2014

      senz’altro credo che sia un tema che il consiglio debba affrontare senza indugio semprecché la maggioranza voglia affrontare il problema

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 maggio 2014 da in Napoli con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: