Gennaro Esposito

Alza la Testa

Chiuse 6 Sale da Gioco Illegali

salagiochiIl regolamento sulle sale da gioco (clikka) che proposi e feci approvare al Consiglio Comunale di Napoli nel dicembre 2015, mantiene la sua validità ed efficacia. Tra l’altro sia il TAR Campania, sia il Consiglio di Stato, nelle numerose procedure cautelari intentate dagli esercenti ne hanno confermato l’impianto che, occorre ricordare, è unicamente volto a limitare quella che ormai è da considerare una vera e propria piaga sociale, tanto che la ludopatia è stata di recente inserita tra i cd. LEA (livelli essenziali di assistenza) dal Ministero della Salute.

Devo dire che mi giungono molte segnalazioni di sale da gioco, punti scommesse ed altri esercizi commerciali, muniti delle cd. slot e vlt, che non rispettano l’orario di funzionamento, tal volta addirittura espongono un orario diverso come accade nella frequentatissima galleria commerciale della Stazione Garibaldi. E’ chiaro occorre attenzione, controllo e collaborazione istituzionale. Difatti, per le SLOT e le VLT collegate telematicamente all’Amministrazione dei Monopoli di Stato, si potrebbe semplicemente inviare, da parte del Comune una richiesta di disattivazione negli orari non consenstiti, di modo che il problema del controllo sarebbe risolto alla radice. Lo farà mai il Sindaco o qualche zelante Amministratore del Comune di Napoli, io spero di si, perché così si alleggerirebbe il lavoro alla Polizia Municipale. Ad ogni buon conto colgo con piacere i provvedimenti emessi dalla dirigente del SUAP di Napoli con i quali sono state chiuse le Sale Gioco che non rispettavano il regolamento site in:  Via Arenaccia (clikka),  Corso V. Eamanuele (clikka),  Corso San Giovanni (clikka)Piazza Garibaldi (clikka), Via A. Poerio (clikka) e di nuovo un altra in  Via Arenaccia (clikka).

Vi consiglio di dare una lettura, ai citati provvedimenti, per capire come un atto regolamentare possa incidere così tanto nel tessuto sociale. Un vero e proprio atto di amministrazione con il quale si sceglie da che parte stare; cosa rara per una politica che sempre troppo interessata a raccattare consenso a destra ed a manca. Quello che voglio dire è che la cd. buona amministrazione vale molto di più di qualsivoglia provvedimento giurisdizionale che, ovviamente, per sua natura non è rivolto alla comunità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 8, 2017 da in Napoli con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: